Prima consulenza gratuita
lun-ven 09.00-13.00 / 14.30-18.00
Home News Partner UMIQ Lavora con noi Accedi

MISURA NAZIONALE - Innovazione e meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare

23/01/2023

IL MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI METTE A DISPOSIZIONE DELLE IMPRESE CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L’AMMODERNAMENTO DEI FRANTOI OLEARI. 


Misura di Prossima Apertura. Entro il 30 marzo 2023 è prevista la pubblicazione dei bandi regionali. Probabile Procedura a Sportello (a click day ovvero in ordine cronologico di arrivo sino a esaurimento fondi) + Valutativa.


L’investimento 2.3, prevede una dotazione finanziaria di 100 milioni di euro da erogare al fine di migliorare la sostenibilità del processo di trasformazione dell'olio extravergine di oliva.


Nello specifico, si prevede di favorire l’ammodernamento dei frantoi esistenti anche attraverso l’introduzione di macchinari e tecnologie che migliorino le performance ambientali dell’attività di estrazione dell’olio extravergine di oliva.


I beneficiari del presente aiuto sono le aziende agricole e le imprese agroindustriali, titolari di frantoi oleari, che effettuano estrazione di olio extravergine di oliva, iscritte nel Portale dell’olio di oliva del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN).


Sono ammissibili le seguenti spese:



  1. ammodernamento/ampliamento di fabbricati nella misura strettamente necessaria all’introduzione di nuovi impianti e tecnologie e nel rispetto del principio DNSH. Le Regioni e Province autonome potranno, eventualmente, definire una percentuale massima per questa categoria di spesa.

  2. sostituzione/ammodernamento degli impianti di lavorazione, stoccaggio e confezionamento dell’olio extravergine di oliva e dei relativi sottoprodotti/reflui di lavorazione al fine di migliorare la performance ambientale soprattutto nella fase di produzione e gestione di sanse ed acque di vegetazione.

  3. spese generali, collegate alle spese 1) e 2), come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica; le Regioni e Province autonome fissano una percentuale massima di ammissibilità e garantiscono comunque il controllo della ragionevolezza della spesa.


Gli aiuti di cui al presente bando quadro possono essere cumulati, in relazione agli stessi costi ammissibili, con altri aiuti di Stato.


Per l’attuazione del presente bando quadro, le Regioni e Province autonome adotteranno propri bandi di adesione. Entro il 30 marzo 2023 è prevista la pubblicazione dei bandi regionali.