REGIONE LOMBARDIA - “Safe Working - Io Riapro Sicuro”

25/05/2020

Procedura valutativa a sportello - Presentazione delle domande dal 28 Maggio


 


LA REGIONE LOMBARDIA


METTE A DISPOSIZIONE DELLE MICRO E PICCOLE IMPRESE


CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO


FINO AL 70%


(fino a € 25.000,00)


DELLE SPESE AMMISSIBILI


PER AIUTARE LE IMPRESE CHE SONO STATE SOGGETTE ALLA CHIUSURA OBBLIGATORIA IN SEGUITO ALL’EMERGENZA COVID-19


L’intervento e’ finalizzato a sostenere gli esercizi commerciali e le micro e piccole imprese lombarde che sono state oggetto di chiusura obbligatoria in conseguenza all’emergenza epidemiologica Covid-19, per aiutarle a riaprire adottando le misure adeguate durante la ‘Fase 2’ e ottenere giusti livelli di sicurezza sia per l’impresa stessa con i suoi dipendenti, sia per i clienti, sia per i fornitori.


Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:



  • macchinari e attrezzature per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali;



  • apparecchi di purificazione dell’aria, anche portatili;

  • interventi strutturali all’impianto di aerazione della struttura;

  • interventi strutturali per il distanziamento sociale all’interno dei locali;

  • strutture temporanee e arredi finalizzati al distanziamento sociale all’interno e all’esterno dei locali d’esercizio (parafiato, separé, dehors ecc.);

  • termoscanner e altri strumenti atti a misurare la temperatura corporea a distanza;

  • strumenti e attrezzature di igienizzazione per i clienti/utenti, per i prodotti commercializzati;

  • attrezzature, software e/o strumenti relativi al monitoraggio e controllo dell’affollamento dei locali;



  • dispositivi di protezione individuale;

  • servizi di sanificazione e disinfezione degli ambienti;

  • strumenti di comunicazione e informazione (cartellonistica, segnaletica);

  • costi per tamponi per il personale dipendente;

  • spese di formazione sulla sicurezza sanitaria, sulle prescrizioni e sui protocolli da adottare nell’ambito dell’esercizio di attività.


 


Le spese sono ammissibili dal 22 marzo 2020 e dovranno risultare interamente fatturate e quietanziate alla data di presentazione della domanda.