INVITALIA - Bando per l’accesso al rimborso delle spese sostenute dalle imprese per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale

04/05/2020

UNA MISURA NAZIONALE


METTE A DISPOSIZIONE DELLE IMPRESE


UN CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO


PARI AL 100% DELLE SPESE


FINO A € 150.000,00


PER L’ACQUISTO DI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE


Il presente Bando, a seguito dell'emergenza sanitaria da COVID-19 e al fine di sostenere la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi delle imprese operanti su tutto il territorio nazionale, finanzia il rimborso delle spese sostenute per l'acquisto di DPI.


Sono ammissibili le spese sostenute dalle imprese per l’acquisto di DPI le cui caratteristiche tecniche rispettano tutti i requisiti di sicurezza di cui alla vigente normativa.


A tal fine, sono ammissibili le seguenti tipologie:



  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;

  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile;

  • dispositivi per protezione oculare;

  • indumenti di protezione, quali tute e/o camici;

  • calzari e/o sovrascarpe;

  • cuffie e/o copricapi;

  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;

  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.


E’ previsto un limite massimo di € 500,00 per ogni singolo addetto a cui sono destinati i DPI.


Le spese devono:


a)    essere sostenute nel periodo compreso tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso (farà fede la data di emissione delle fatture oggetto di richiesta di rimborso);


b)    essere connesse a fatture interamente pagate alla data dell’invio della domanda di rimborso attraverso conti correnti intestati all’impresa e con modalità che consentano la piena tracciabilità del pagamento e l’immediata riconducibilità dello stesso alla relativa fattura;


c)    essere non inferiori a euro 500,00;


d)    non essere oggetto di ulteriori forme di rimborso.