Prima consulenza gratuita
lun-ven 09.00-13.00 / 14.30-18.00
Home News Partner UMIQ Lavora con noi Accedi

REGIONE LOMBARDIA - Investimenti a valere sull' azione del PR FESR 2021-2027 Pacchetto investimenti Linea green

17/01/2023

LA REGIONE LOMBARDIA METTE A DISPOSIZIONE DELLE IMPRESE UN FINANZIAMENTO AGEVOLATO E UN CONTRUBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 50% DELLE SPESE AMMISSIBILI PER NUOVI INVESTIMENTI IN LOMBARDIA DEDICATI ALL'EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMPIANTI PRODUTTIVI PER FAVORIRE LA RIDUZIONE DELL' IMPATTO AMBIENTALE DEI PROPRI SISTEMI PRODUTTIVI. 


Misura di prossima apertura. Termini e modalità di presentazione della domanda, nonché ulteriori precisazioni, saranno definiti con successivo provvedimento attuativo. Le grandi imprese possono presentare domanda di finanziamento entro il 28 luglio 2023.


L’agevolazione si compone di:



  • una garanzia regionale gratuita su un finanziamento a medio-lungo termine erogato dai Soggetti Finanziatori e finalizzato ad ottenere le risorse finanziarie necessarie per l’investimento;

  • un contributo a fondo perduto in conto capitale sull’investimento.


L’importo minimo dell’investimento è di € 100.000,00.


Probabile Procedura a Sportello (a click day ovvero in ordine cronologico di arrivo sino a esaurimento fondi) + Valutativa.


Gli investimenti devono essere finalizzati alla realizzazione di interventi di adeguamento e rinnovo degli impianti, eventualmente combinato con il ricorso ad energie rinnovabili e all’eventuale recupero di energia, previa realizzazione di diagnosi energetiche che consentano di valutare gli interventi ottimali, che realizzino una riduzione di almeno il 30% delle emissioni climalteranti (emissioni dirette ed indirette di gas ad effetto serra) rispetto alle emissioni exante relativamente alla specifica sede oggetto di intervento.


Saranno ammissibili, purché funzionali all’intervento di efficientamento energetico e espressamente indicati nella diagnosi energetica: 


a) acquisto e installazione di macchinari, impianti di produzione, attrezzature ed hardware,; 


b) acquisto, installazione e allacciamento alla rete di impianti per la produzione di energia rinnovabili, esclusivamente in combinazione con le altre voci di spesa di cui alle lettere a), c), d), e); 


c) acquisto e installazione di impianti di produzione di energia termica e frigorifera e di impianti di cogenerazione/trigenerazione; 


d) acquisto e installazione di sistemi di accumulo dell’energia e di inverter; 


e) acquisto e installazione di caldaie ad alta efficienza a condensazione, a biomassa ovvero pompe di calore; 


f) acquisto e installazione di sistemi di domotica per il risparmio energetico; 


g) acquisto e installazione di apparecchi LED a basso consumo; 


h) acquisto di software, licenze d’uso software e costi per servizi software di tipo cloud e saas; 


i) acquisizione di brevetti; 


j) opere murarie, opere di bonifica e impiantistica se direttamente correlate e funzionali all’installazione dei beni di cui alle voci da a) a f) nel limite del 20% di tali voci di spesa; 


l) spese tecniche di consulenza nel limite del 20% dei costi di cui alle precedenti voci da a) a i); 


m) spese generali determinate con un tasso forfettario pari al 7% delle spese ammissibili 


I programmi devono essere realizzati entro 18 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di concessione dell’agevolazione.