Prima consulenza gratuita
lun-ven 09.00-13.00 / 14.30-18.00
Home News Partner UMIQ Lavora con noi Accedi

REGIONE LOMBARDIA - Sostegno allo sviluppo dell' internazionalizzazione delle PMI lombarde e all'attrazione di investimenti esteri del POR FESR Lombardia 2021-2027

12/01/2023

LA REGIONE LOMBARDIA METTE A DISPOSIZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO E FINANZIAMENTO AGEVOLATO FINO AL 100% DELLE SPESE AMMISSIBILI PER SOSTEGNO ALLO SVILUPPO DELL’INTERNAZIONALIZZAZIONE.


La domanda dovrà essere presentata dal 7 febbraio 2023 fino a esaurimento della dotazione finanziaria. Procedura a Sportello (a click day ovvero in ordine cronologico di arrivo sino a esaurimento fondi) e valutativa.


Contributo massimo pari a: 350.000,00 €.


Investimento minimo pari a 35.000,00 €.


La misura intende sostenere lo sviluppo dell’internazionalizzazione delle PMI, consentendo una crescita di competitività delle imprese lombarde sui mercati globali e contribuendo alla valorizzazione delle eccellenze e delle filiere lombarde anche alla luce della crisi innescatasi a seguito dell’aggressione della Russia contro l’Ucraina, che ha reso ancor più necessario l’esigenza di diversificare da una parte e incrementare dall’altra le opportunità di business per far fronte all’incremento dei costi dell’energia, all’aumento dei prezzi ed alla scarsità di materie prime nonché alla diminuzione del fatturato verso le aree oggetto di sanzioni. 


Sono ammissibili le spese di: 


a) partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero; 


b) istituzione temporanea all’estero e/o in Italia di showroom / spazi espositivi / vetrine /esposizioni virtuali per la promozione dei prodotti/brand sui mercati esteri; 


c) azioni di comunicazione ed advertising relative al programma integrato; 


d) spese relative allo sviluppo e/o adeguamento di siti web o l’accesso a piattaforme cross border; 


e) consulenze in relazione al programma integrato (incluse le spese per la definizione del progetto); 


f) spese per il conseguimento di certificazioni estere per prodotti da promuovere nei paesi target; 


g) commissioni per eventuali garanzie fideiussorie; 


h) spese di formazione per il personale relative al programma integrato nella misura pari al 10% delle spese totali di cui alle precedenti lettere a), b), c), d), e) e f); 


i) spese per il personale dipendente (in Italia e all’estero) impiegato nel programma integrato di sviluppo internazionale, determinate in maniera forfettaria nella misura pari al 20% delle spese totali di cui alle precedenti lettere a), b), c), d), e) e f); 


j) spese generali determinate con un tasso forfettario pari al 7% delle spese ammissibili di cui alle precedenti lettere a), b), c), d), e), f), g), h). 


I programmi devono essere realizzati entro 18 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di concessione dell’agevolazione.